2. L’autonomia didattica nel Regolamento dell’autonomia

La conquista del sapere, a scuola, non è mai una variabile indipendente (da tutto il resto).

 

Criteri-guida

·        finalizzazione al successo formativo

·        costruzione di un sapere critico e consapevole (cultura/identità/cittadinanza/agire sociale)

·        coerenza, leggibilità e modificabilità del progetto educativo e delle scelte metodologiche

·        unitarietà del gruppo classe e legittimazione pedagogica di altri accorpamenti

·        attenzione alle variabili emotivo-relazionali; equilibrio delle scelte organizzative e “ambientali”

 

Finalità, oggetti e strumenti dell’autonomia didattica nel Regolamento dell’autonomia

1. Le finalità: diritti di tutti e potenzialità di ciascuno fra DPR 275 e piani personalizzati di studio

2. L’autonomia didattica consente di intervenire (collegialmente) su…

1. una serie di variabili reciprocamente dipendenti e alcune questioni di habitat:

-         tempi e durate

-         articolazione modulare delle unità di insegnamento

-         gruppo classe e gruppi di alunni provenienti da classi diverse

-         aggregazioni disciplinari

-         scelta, adozione e utilizzazione di metodologie e strumenti

2. iniziative di recupero, sostegno e orientamento scolastico e professionale

3. modalità e criteri di valutazione degli alunni

4. criteri di autovalutazione degli esiti raggiunti (dalla scuola)

 
Materiali e rimandi
Trascrizioni grafico-concettuali della normativa*

L’autonomia …

ð didattica, nella legge 59/1997, art. 9

ð organizzativa, nella legge 59/1997, art. 8

ð didattica nel DRP 275/99 “Regolamento dell’autonomia”, art. 4, comma 1

ð didattica nel DRP 275/99 “Regolamento dell’autonomia”, art. 4, comma 2

ð didattica nel DRP 275/99 “Regolamento dell’autonomia”, art. 4, commi 3,5

ð didattica nel DRP 275/99 “Regolamento dell’autonomia”, art. 4, comma 4

ð didattica nel DRP 275/99 “Regolamento dell’autonomia”, art. 4, commi 6,7

ð Nota sulla “trascrizione grafico-concettuale”

Documenti

ð nel Documento del CIDI “…leggere attentamente le istruzioni prima dell’uso…” , febbraio 2004